Software immobiliare gestionale DataDomus Home | Indice contenuti

Inserimento immobili

Vai a: Dati principali | IPE | Altre informazioni | Testi pubblicitari | Mappa | Multiportale | Foto | Video | VT | Pulsanti | Altre info

 

Finestra Dati principali

Da questa finestra è possibile inserire, modificare e cancellare le schede immobili.

 

Icone sopra i campi descrittivi nei vari riquadri

Visualizza il contenuto della casella di testo in una finestra separata dimensionabile a piacere, usabile sia per visione che per inserimento/modifica.
Cancella tutto il contenuto della casella di testo con un click, evitando di doverlo fare con il cursore.
Copia il contenuto della casella di testo in memoria, in modo che sia incollabile in un altra casella di testo
Incolla il contenuto della memoria nella casella di testo (funzione inversa a Copia)

Inserimento

La finestra principale è divisa in due riquadri: il primo riguarda l'anagrafica del venditore, mentre il secondo i dati principali dell'immobile ed altri dettagli visibili cliccando le linguette "Altre informazioni" e "Testi pubblicitari".
Non è possibile passare al secondo riquadro, né agli altri dettagli senza prima aver premuto il pulsante Venditore ed averne selezionato uno esistente o inserito uno nuovo.

Per iniziare l'inserimento, premere il pulsante Nuovo. Cliccare quindi sul pulsante Venditore. Verrà visualizzata la finestra di gestione anagrafiche i cui dettagli di funzionamento consigliamo di leggere prima di proseguire oltre.

Al termine della selezione o inserimento della nuova anagrafica, i dettagli principali saranno mostrati nel primo riquadro e sarà possibile procedere con la compilazione del secondo ed eventualmente dei dettagli raggiungibili premendo il pulsante Pagina 2. Al termine, un click sul pulsante Salva memorizza i dati appena inseriti. Per abbandonare l'inserimento premere il pulsante Annulla.

 

Modifica

Quando si seleziona un venditore dalla finestra anagrafica, nella Listview vengono mostrati tutte gli immobili in vendita per conto di tale cliente venditore. Se si desidera variare o semplicemente vedere i dettagli di una di esse, basta fare un click sulla riga corrispondente: i dati saranno immediatamente caricati dentro i campi di acquisizione. Per modificarli è sufficiente premere il pulsante Modifica. Le modifiche vengono salvate solo dopo il click sul pulsante Salva. Premendo invece il pulsante Annulla, i campi di acquisizione vengono puliti e niente viene modificato.

Eliminazione

E` possibile eliminare dati solo dopo aver selezionato un elemento dalla Listview e solo se non si è in fase di modifica. Per eseguire l'eliminazione, premere il pulsante Elimina.

 

Descrizione di campi e pulsanti

N. Rif
Premessa: In DataDomus esistono varie possibilità per codificare un immobile. 

La prima è sfruttare il numero progressivo automatico assegnato al momento del salvataggio, sia nella sua forma privata o in forma di Global Id (identifica anche l'agenzia). Questo progressivo viene sempre mostrato nelle liste in prima colonna e nelle pagine web. In questo caso si può ignorare il campo N.Rif. lasciandolo vuoto.

La seconda possibilità è quella di avere un progressivo automatico ma su base Comunale. Per questa operazione è necessario impostare brevi sigle per il Comune quando si creano le Ubicazioni (vedere campo Sigla Rif. in Creazione nuova zona singola). Ogni qual volta si inserirà un immobile la cui ubicazione è in un Comune per cui è stata definita una sigla, il campo N. Rif sarà compilato automaticamente.
La terza possibilità è quella di inserire i numeri di riferimento in maniera manuale. Per farlo basta premere l'icona sopra il campo in oggetto, la quale si trasformerà in ad indicare che da modalità automatica siamo passati in modalità manuale: è ora possibile digitare direttamente nel campo N. Rif.

E` da notare che in qualsiasi momento si può passare da modalità automatica a manuale , premendo l'icona. DataDomus controlla  che i codici inseriti manualmente non collidano con codici già esistenti, sia essi inseriti manualmente o automaticamente. Allo stesso modo l'automatismo di generazione del codice automatico si occupa di evitare la collisione con codici già esistenti inseriti manualmente o automaticamente.

NOTA: Entrando in modifica di un immobile già esistente, è stata lasciata la possibilità di registrare con un codice di riferimento doppio. Questo è utile in caso di collaborazioni con altre agenzie. Potrebbe infatti capitare che un'agenzia dalla quale si importano dati, utilizzi un sistema di codifica simile al proprio. In questo caso, se non fosse data la possibilità di forzare la registrazione di immobili con N.Rif doppio, non sarebbe neanche possibile salvare eventuali modifiche a tali schede.
Volutamente, non si è invece data la possibilità di forzare la duplicazione di un codice di riferimento quando si crea una nuova scheda immobile.

Ubicaz.
Permette di inserire l'ubicazione dell'immobile. Non è possibile inserirne più di una e neanche usare una zona composta, in quanto un immobile non può risiedere in due zone diverse.
Per inserire una o più zone, cliccare sul pulsante Seleziona sopra il campo in oggetto. Per informazioni sul funzionamento della finestra di dialogo per la selezione delle zone vedere qui.
Il pulsante Svuota ripulisce il campo Ubicazione togliendo tutte le zone precedentemente selezionate.

Pref. Indirizzo, Indirizzo, Num., Cap, Comune, Postcode, Città. 
Campi per specifica dell'indirizzo dell'immobile.
Il Comune viene inserito automaticamente con la selezione dell'Ubicazione. Idem per il CAP, ma solo se è stato immesso quando è stata creata la zona (vedere qui).
Nel caso l'ubicazione sia uno Stato non italiano, al posto del CAP sarà presente il Postcode ed al posto del Comune la Città.
Sopra l'indirizzo è presente l'icona che se cliccata si trasforma in ed indica la volontà di mandare online l'indirizzo dell'immobile nel caso abbiate con noi un qualsiasi servizio web come il sito, il multiportale, ecc.

Tipologia
Permette di specificare una tipologia per l'immobile. A differenza delle richieste, non è possibile inserirne più di una. Cliccando sul pulsante Seleziona sopra il campo in oggetto, si apre una finestra per la selezione, la quale mostra i dati inseriti nella tabella Tipo immobile in fase di configurazione. Fare click sulla tipologia che più si addice all'immobile che si sta inserendo. Al termine della selezione premere OK per confermare.
Il pulsante Svuota ripulisce il campo Tipologia.

Prezzo € (o Prezzo Da € nel caso di affitti vacanza)
Indicare in questo campo il prezzo richiesto per l'immobile. Questo prezzo viene utilizzato nelle ricerche e negli incroci.
L'icona presente sopra la casella di testo indica che il prezzo sarà visibile al pubblico: stampe, email, esportazioni e su Internet nel caso si abbiano servizi web con Riksoft, quale API web, sito web agenziale, invio multiportale, ecc.  (ed ovviamente solo a seguito di un aggiornamento web). Cliccando tale icona, la si vedrà variare in , indicando che il prezzo sarà escluso dalla pubblicazione.

Tabella prezzi vacanza
In caso si stia inserendo/modificando un affitto vacanza, è possibile inserire una tabella prezzi divisa per periodo cliccando l'icona
Per "Affitto vacanza", si intende una qualsiasi tipologia per uso interno, collegata alla Categoria web standard CPM "Affitto vacanza".
In tal caso, cliccando si aprirà una finestra come illustrata di seguito:

In questa finestra si andrà ad inserire per prima cosa se il prezzo deve intendersi per giorno, per settimana, o per mese. Il valore predefinito è a settimana.
Si inseriranno poi tanti periodi quanti necessari, inserendo la data degli arrivi, la data delle partenze, seguiti dal relativo prezzo (sono ammessi solo prezzi senza virgola).
Per abilitare una nuova riga cliccare il pulsantino +
Per eliminare una riga esistente cliccare il pulsantino -
(Nota: La riga iniziale non scompare mai, viene solo cancellato il prezzo che la rende di fatto inattiva)

Quando il prezzo è a settimana, la prima riga della tabella determina qual'è il giorno della settimana degli arrivi/partenze (es. il sabato) e tutto il resto delle righe deve attenersi a tale giorno. Nel caso non venga rispettato il giorno della settimana per tutta la tabella, verrà mostrato un avviso del fatto che sui siti agenziali forniti da Riksoft, per tale affitto, non comparirà il pulsante per preventivo online.

Avanza tabella di 1 anno
Permette di traslare tutta la tabella nell'anno sucessivo, in modo che siano eventualmente da cambiare solo i prezzi invece di dover correggere tutte le date.
Nel caso la tabella sia impostata su prezzo al giorno o al mese questo pulsante fa avanzare l'anno mantenendo giorni e mesi invariati, ad eccezione del 28 e 29 di febbraio per il quale negli anni bisestili se la data è sul giorno 28 viene spostata al 29 e viceversa negli anni non bisestili.
Esempio: una data 29/2/2020 viene traslata in 28/2/2021. Tutte le altre sono traslate con il solo cambio di anno.

Nel caso di prezzo per settimana, il funzionamento è molto più complesso: cliccando questo pulsante DataDomus ricalcolerà ogni arrivo/partenza mantenendo il giorno della settimana nella settimana più vicina alla data originale. In caso il risultato subisse una correzione manuale, questa sarà imparata dall'algoritmo che  modificherà il comportamento negli anni successivi.
Esempio: una data 1/1/2020 (sabato) sarà traslata in 7/8/2021 mantenendo il primo sabato del mese. L'anno successivo traslerà in 6/8/2022, poi 5/8/2023, 3/8/2024, 2/8/2025, 1/8/2026 e così via, mantenendo il sabato nella prima settimana.

In alcuni casi il calcolo automatico è ancora più complesso perché DataDomus cerca di mantenere sia il giorno della settimana che la settimana, ma quando si distanzia troppo salta sulla settimana più vicina.
Esempio: 15/8/2020 (sabato della terza settimana) l'anno successivo trasla in 14/8/2021 (sabato della seconda settimana) in quanto più vicino alla data originale che non mantenendo il giusto numero di settimane. L'anno dopo diventa 13/8/2022 (sabato della seconda settimana), quindi 12/8/2023. Ma nel 2024 DataDomus decide di saltare alla data 17/8/2023 (sabato della terza settimana) perché è più vicino al giorno 15.

Nota importante: nel caso di prezzo per settimana, DataDomus impara dalle modifiche che apporta l'utente. Per questo motivo, evitare di modificare le date manualmente (cliccando o digitando) senza un vero motivo, ad esempio solo per "dare un'occhiata" al calendario per poi rimettere la data giusta, in quanto questi spostamenti potrebbero peggiorare il funzionamento del pulsante "Avanza tabella di 1 anno".

Eventuali brevi note sui prezzi.
In questo campo si possono inserire note quali "Non sono inclusi i costi di pulizia", oppure orari di check-in e check-out e qualsiasi altra cosa si desideri purché sia relativa unicamente ai prezzi e non ad informazioni sull'immobile per il quale esistono altri appositi campi per le note.
Le note sono divise per lingua ed ogni lingua ha il pulsantino per traduzione automatica. Le lingue sono importanti per i servizi web: se avete un sito con noi o avete il servizio multiportale, ecc., le traduzioni vengono usate in base alla lingua della pagina web che espone il vostro affitto vacanza, esattamente come avviene con le traduzione delle informazioni sull'immobile.
Se non è stata usata l'icona che impedisce la pubblicazione del prezzo , la tabella e le note sui prezzi finiscono nelle stampe al pubblico e online se avete servizi web con noi.

Non mostrare avviso quanto il periodo non è sequenziale permette di evitare i messaggi di avviso quando si usa la tecnica pubblicitaria di inserire prima la bassa stagione e dopo la alta, ovvero con i mesi che non sono sequenziali.
Ad esempio, quando per vacanze al mare si inseriscono prima i periodi gennaio-giugno, settembre-dicembre ed in coda luglio-agosto, DataDomus avvisa che si sta inserendo un periodo inferiore a quello presente nell'ultima riga precedente. Con la casella di spunta in oggetto si evita l'avviso. Se non da fastidio o non si usa tale tecnica, si consiglia di non disabilitare l'avviso.
Nota: la selezione viene memorizzata su tale PC e viene mantenuta finché non viene variata.
Nota: questa opzione non inibisce comunque l'avviso di errore se la data "Al" (partenze) è inferiore a quella "Dal" (arrivi) o altri tipi di errore sulle date.

Quando la tabella è basata su un costo a settimana, un controllo extra verifica che per ogni inizio e fine periodo venga usato sempre lo stesso giorno della settimana. In caso contrario avvisa del problema sia mentre si sta inserendo il periodo, sia in finale quando viene cliccato OK, nel qual caso indica anche il primo numero di riga contenente errore.
E` possibile ignorare l'avviso, ma se avete uno dei siti per agenzia forniti da Riksoft, per tale affitto vacanza non sarà abilitata la funzione di calcolo del preventivo.

Cliccando OK, il software preleva il prezzo più basso dalla tabella e lo inserisce nel campo "Prezzo da".
Cliccando Annulla, qualsiasi modifica ai prezzi viene annullata, ovvero resta tutto com'era prima della modifica.

 

Distanza <X> (dove X è un testo variabile nelle opzioni, es. Distanza Centro)
Questo campo realizzato con una casella a discesa, permette di selezionare la distanza dall'oggetto X, ovvero dal soggetto di interesse (centro, mare, lago, panorama, ecc.). I valori mostrati in questa casella sono quelli configurati nella tabella vicinanza.

Nota: Il testo indicato con X, al lato della parola "Distanza", è un testo configurabile una tantum e può essere diverso, in dipendenza della zona gestita dall'agenzia. Alcune agenzie potrebbero non averne bisogno, mentre altre potrebbero inserire altri soggetti, quali Lago, Piste da sci, Duomo, Panorama, ecc. o più genericamente "Zona d'interesse". Per configurare il testo X in modo da adattarlo alla propria agenzia, necessita entrare nelle opzioni generali ed entrare nella sezione Inserimento per modificare il testo nella casella Vicinanza a.

N. Camere, N. Bagni, N. Locali
Inserire in queste caselle il numero di camere, bagni e numero totale di locali dell'immobile.

Piano ubicazione
Indicare il piano dove è ubicato un eventuale appartamento o altra tipologia di immobile similare.

Vendita/Affitto
Le due caselle di opzione permettono di definire se trattasi di richiesta di vendita o affitto. Questa informazione sarà utile per interrogazioni mirate.

Residenziale/Commerciale
Indicare la categoria dell'immobile.

Riscaldamento autonomo
Se presente riscaldamento autonomo.

Riscaldamento condomin.
Se presente riscaldamento condominiale.

Ingresso independ.
Spuntare la casella se l'immobile ha un suo ingresso indipendente.

Imm. Prestigio
Mettere la spunta se è definibile come immobile di prestigio.

Spazio esterno
Mettere la spunta se l'immobile dispone di spazio esterno.

Arredato
Mettere la spunta se l'immobile viene venduto/affittato arredato.

Ascensore
Selezionare se presente

Vista <X>  (dove X è un testo variabile nelle opzioni, es. Vista Centro)
Quando spuntato indica che l'immobile si affacci, ha una veduta di X.
Il valore X è dipendente dalla configurazione di DataDomus. (Vedere i dettagli del campo Distanza <X>).

Cantina
Se presente cantina.

Caminetto
Se presente caminetto.

Riquadro "Dimensioni mtq"
Contiene i campi dove specificare il numero di metri quadrati di: Superficie, Terrazze, Balconi, Giardino, Garage.

Garage
Selezionare se presente

Posto auto
Selezionare se presente

Condizione immobile
Scegliere la voce che meglio descrive la condizione dell'immobile (es. Buono/Abitabile). ND viene usato quando non si conoscono le condizioni.

Epoca costruz.
Indicare l'epoca di costruzione dell'immobile

Descr. Vista <X>
(La X è un soggetto di interesse, es. Mare, Lago, Panorama, ecc. configurata nelle opzioni generali nella sezione Inserimento tramite la casella di testo Vicinanza a).
Digitare in questa casella di testo una frase per quantificare il valore della vista verso il soggetto X. Ad esempio "Buona", "Leggermente coperta da alberi", ecc.

Descr. distanza <X>
(La X è un soggetto di interesse, es. Mare, Lago, Panorama, ecc. configurata nelle opzioni generali nella sezione Inserimento tramite la casella di testo Vicinanza a).
Digitare in questa casella eventuali specifiche, valorizzazioni o penalizzazioni per il raggiungimento del soggetto X.
Ad esempio, avendo già inserito la distanza in metri nel campo Distanza <X> nella finestra principale, dove X è la parola "Mare", ed ipotizzando di aver selezionato "Inferiore a 500 mt", in questo campo potrebbe essere utile scrivere: "20 Passi", "10 metri", "100 mt lungomare" o "Sulla spiaggia". Nella stessa condizione, avendo selezionato come Distanza "Oltre 1Km", in questo campo potrebbe essere utile scrivere: "1,5 Km" o "bus a 50 mt.". Più semplicemente si può utilizzare questo campo per scrivere aggettivi come "Strada buona", "Ampio viale", "boscaglia non agevole", ecc.

Stato mediazione
Selezionare lo stato attuale della trattativa. I valori presentati sono quelli impostati nella tabella Stato mediazione.

Data prossimo contatto
Indicare la data per il prossimo contatto con il venditore. Questo campo viene precompilato automaticamente sulla base del valore impostato nelle opzioni generali sotto la voce Giorni avanti nelle richieste di prossimo contatto. E` comunque possibile variarlo manualmente per il singolo immobile. E` sufficiente aprire la casella a discesa per avere a disposizione un calendario su cui selezionare il giorno, oppure posizionare il cursore dentro il campo per digitare direttamente la data da tastiera.

Incaricato del contatto
Permette di selezionare la persona incaricata di contattare il venditore nel prossimo futuro (data prossimo contatto). Questa selezione influisce sull'agenda della persona selezionata.
I soggetti elencati in questa casella a discesa sono gli stessi della tabella Staff, ovvero tutti gli operatori che hanno accesso a DataDomus.

Spedizione su web
Cliccando questo pulsante, sull'icona compare una x rossa come raffigurato sopra, indicando che nessuna pubblicità sarà inviata su Internet.

Salva creando un nuovo immobile
Questa casella è abilitata solo quando si entra in modifica di un immobile esistente. In tale evenienza, spuntando questa casella otterremo che nel momento in cui sarà cliccato il pulsante "Salva" l'immobile attuale resterà invariato mentre verrà creato un nuovo immobile con i dati della scheda.
Questa opzione nasce principalmente per agevolare la gestione separata dello stesso immobile sia come affitto che come vendita. Se ad esempio è stato inserito l'immobile come affitto, ma ora lo si vuole mettere sul mercato anche per vendita (o viceversa), basta caricare per modifica l'immobile già salvato, modificare la scheda cambiando affitto/vendita, mettere la spunta sull'opzione "Salva creando un nuovo immobile" e salvare, ottenendo così 2 immobili identici, uno per affitto ed uno per vendita.
La stessa tecnica può essere usata con grande vantaggio per qualsiasi altra situazione in cui vi sia poca variazione tra due immobili. Si pensi ad esempio ad una serie di monolocali in un residence o villette a schiera di unico costruttore tutte pressoché uguali: specie in concomitanza con il pulsante Cronologia non e` difficile riuscire ad inserirne una decina in 1 minuto.

 

 

Finestra IPE

Versione
Permette di scegliere quale tipo di certificato di prestazione energetica usare. Il motivo per cui esistono 2 versioni è per permettere la coesistenza di immobili con certificati vecchi ed immobili con certificati recenti. In base alla selezione cambiano automaticamente le regole di verifica e le opzioni utilizzabili.

Classe
Classe energetica. In base alla versione APE contiene i valori da G ad A+ o da G ad A4.

EPgl,nren
Consumo relativo ad energia non rinnovabile, come indicato nel certificato APE.

EPgl,ren
Consumo relativo ad energia rinnovabile, come indicato nel certificato APE.

Unità EPgl
La versione APE più vecchia permetteva l'inserimento di "kWh/m2 anno" per il residenziale mentre per il commerciale era possibile usare "kWh/m3 anno". Con la versione vecchia di APE è ancora possibile scegliere tramite questa casella, mentre con la versione APE nuova è obbligatorio l'uso di "kWh/m2 anno" per cui non sarà possibile scegliere e questa casella resterà bloccata su "kWh/m2 anno".

Prestazione energetica del fabbricato
Questa blocco di opzioni è attivo solo usando la versione APE nuova e permette di indicare la prestazione invernale ed estiva come indicata nel certificato dell'immobile.

Energia quasi zero
Se il certificato dell'immobile riporta questa dicitura, mettere la spunta.

NB: Tutti questi valori sono regolati dalle rispettive norme di legge e sono obbligatori. Inoltre questi valori non devono essere mendaci o approssimati, pena pesanti multe nel caso si esponga una qualsiasi forma di pubblicità dell'immobile.

NB: In alcune regioni italiane, in concomitanza con l'uso della versione APE regolata dal DM 26/6/2015 è fatto obbligo usare il formato grafico speciale nel cartello vetrina. Per evitare problemi DataDomus ha attiva tale opzione come valore predefinito. Qualora un'agenzia sia in una regione dove non è ancora obbligatorio può disattivare il grafico dalle opzioni del cartello vetrina (vedere Personalizzazione cartello vetrina).

 

 

 

Finestra Altre informazioni

Cliccando la linguetta "Altre informazioni" sono visibili altri campi come di seguito illustrato

 

Provenienza
Permette di specificare la provenienza dell'immobile, ovvero il modo grazie al quale è stato acquisito. Le voci sono personalizzabili dalla tabella provenienza.

Segnalatore
Digitare il nome del segnalatore dell'immobile in vendita e/o eventuali brevi note.

Condizioni al segnalatore
Condizioni offerte dall'agenzia al segnalatore.

Indice vendibilità
Numero da 0 a 100 usato per indicare a colpo d'occhio quanto è vendibile un immobile sulla base del prezzo di vendita.
DataDomus non si occupa del complicato calcolo per definire questo indice che può essere un numero empirico assegnato dall'agente immobiliare, o un valore più preciso ricavabile da specifici servizi di calcolo del valore di mercato in zona.

Il valore può essere digitato manualmente o selezionato dalla casella a discesa.
Un numero non superiore a 40 viene colorato in rosso per indicare il prezzo fuori mercato.
Un numero tra 41 e 50 viene colorato in giallo ad indicare che il prezzo è nel range alto ma pur sempre accettabile.
Un numero tra 51 e 100 viene colorato in verde ad indicare che il prezzo è tale da rendere l'immobile facilmente vendibile.

Nota: Nell'interrogazione immobili può essere aggiunta la colonna che mostra questo indice colorato e tale colonna può essere usata per l'ordinamento dei risultati. Per aggiungerla seguire le istruzioni in Inserisci/rimuovi colonne opzionali.

Stato interno
Digitare note relative allo stato interno dell'immobile

Stato Esterno
Digitare note relative allo stato esterno dell'immobile

Arredamento compreso/non compreso
Spazio a disposizione per la digitazione di ciò che è compreso o non compreso come arredo.

Situazione urbanistica/catastale
Spazio a disposizione per la digitazione della situazione urbanistica e catastale.

Situazione ipotecaria/vincoli
Spazio a disposizione per la digitazione della situazione ipotecaria ed eventuali vincoli.

Spese condominiali
Spazio a disposizione per la digitazione delle spese da sostenere per il condominio.

Impiantistica
Spazio a disposizione per la digitazione dello stato degli impianti ed appunti relativi. Alcune descrizioni valide potrebbero essere:
"Conforme L. 46/90", "Non a norma", "A norma", "Manca la presa di terra", "Riscaldamento a con caldaia a gasolio appena revisionata e messa a norma", ecc.

Comproprietari
Campo a disposizione per la digitazione delle informazioni relative ad eventuali comproprietari dell'immobile.

Appuntamenti visite/chiavi
Spazio per annotare tutto ciò che riguarda i contatti per le visite all'immobile.

Materiale allegato a disposizione
Spuntare le caselle relative al materiale disponibile.

Cliccando l'icona presente in questo riquadro, sarà creata ed aperta una cartella speciale, per l'introduzione di qualsiasi tipo di allegato: documenti word, immagini jpg, e qualsiasi altro tipo di file.
Nota importante: Non rinominare questa cartella (il cui nome è un codice globale univoco) altrimenti non sarà più associata alla scheda immobile. Tenere altresì presente che qualora decidiate di cancellare la scheda immobile, viene automaticamente cancellata anche la relativa cartella allegati.

Come raggiungerlo
Campo a disposizione per la digitazione delle note necessarie per raggiungere agevolmente l'immobile. Utile per il primo sopralluogo.

Note sui contatti
Digitare in questo spazio tutte le note relative ai contatti con il venditore, ad esempio. Si consiglia di usare questo campo come un diario, digitando anche le date. E` comunque un campo libero, quindi ogni agenzia può sfruttarlo come meglio crede.


 

 

Finestra testi pubblicitari


Questa finestra contiene tutti i testi pubblicitari.

Messaggio pubblicitario 1
Inserire in questo spazio il testo pubblicitario che verrà utilizzato nelle funzioni di esportazione, stampa ed invio email presenti nella sezione di DataDomus riservata alla Pubblicità.

Messaggio pubblicitario 2
Testo pubblicitario alternativo al "Messaggio pubblicitario 1". Lo scopo di questo secondo testo è quello di creare alternanza pubblicitaria, ovvero utilizzare pubblicità diverse per lo stesso immobile, alternandole in tempi diversi al fine di creare maggiore movimento o attrarre l'attenzione in maniera diversa.

Descrizione immobile ad uso interno
Spazio per l'inserimento delle informazioni sull'immobile destinate ad un esclusivo uso interno.

Annuncio per vetrina
Spazio a disposizione per l'inserimento del testo per l'annuncio da porre in vetrina (cartello). Il pulsante anteprima permette di vedere come si presenterà il cartello quando dalla sezione pubblicitaria si effettuerà la stampa.

Nota: Si consiglia di non effettuare la stampa del cartello direttamente dall'anteprima, per almeno 2 motivi

Descrizione immobile ad uso cliente e Web
Spazio per inserire informazioni sull'immobile che possono essere esposte al pubblico (stampe e Internet).
Questo testo è l'annuncio che sarà pubblicato sui siti Web con la funzione di aggiornamento Web.
Negli altri campi con la bandiera di varie nazioni, si possono inserire i testi tradotti nelle varie lingue; a differenza del campo italiano questi saranno usati solo su Internet, ad esempio per il sito aziendale, o col nostro servizio multiportale.
Nota: il servizio multiportale permette di inviare in maniera automatica le pubblicità a tutti i più famosi portali immobiliari (circa 70 nel momento di stesura di questo manuale).

Traduzione automatica (solo se presente connessione internet)  Powered by Yandex.Translate
Cliccando l'icona il testo italiano verrà tradotto nella lingua corrispondente al riquadro sopra cui si trova l'icona.
Il sistema usa 2 sorgenti diverse: Yandex e Google come scorta.
Mentre Yandex fornisce la API che ci permette di tradurre automaticamente dentro il box della descrizione, Google offre gratis solo il servizio da pagina web, notevolmente più scomodo in quanto richiede il copia/incolla del risultato. Chi usa ancora Windows XP noterà che l'iconcina aprirà sempre e solo Google translate in quanto XP non gestisce la crittografia necessaria per Yandex.

Questa funzione è disattivata se DataDomus è senza licenza (modalità demo).

 

 

Finestra Mappa

Da questa finestra si possono effettuare 2 operazioni principali: 

  1. la traslazione tramite geocoding dell'indirizzo dell'immobile in coordinate, usabili poi online su siti aziendali, dal nostro servizio multiportale, ecc.
  2. la creazione di una mappa statica usata solo dentro DataDomus

Riquadro 1. La prima cosa da fare è indubbiamente definire con quale precisione si è intenzionati a mostrare pubblicamente l'immobile. E` una scelta importante perche' in mancanza di incarico scritto, foglio visita, o altro vincolo con la clientela, fornire la posizione esatta potrebbe significare perdere l'incarico/provvigione.

Definita la precisione al punto 1, basta cliccare il pulsante "Crea coordinate" e queste saranno mostrate nel riquadro nel riquadro 2. Se la mappa serve solo online, non c'e` bisogno di fare altro.

Se invece si vuole avere la mappa anche dentro DataDomus, basta cliccare "Crea mappa statica" nel riquadro 3 e questa comparirà a centro finestra sostituendo l'immagine del mondo. Qualora lo zoom di base non sia adatto, basta modificarlo dalla casella a discesa e cliccare nuovamente il pulsante "Crea mappa statica".

Riquadro 4. Qualora si desideri modificare manualmente la posizione del marcatore sulla mappa, basta cliccare il pulsante "Vedi/modifica mappa online". Si aprirà il vostro browser predefinito qualunque esso sia (Firefox, Chrome, Internet explorer, Opera, ecc.) e mostrerà la stessa mappa su Google Maps come impostata in DataDomus. Da qui possiamo ottenere le nuove coordinate con questa semplice sequenza: 

 

 

Finestra Portali

Da questa finestra si possono eseguire azioni di esclusione pubblicazione selettiva verso specifici portali/piattaforme.
Scopo: evitare la pubblicazione di immobili di scarso interesse solo sui portali più costosi o comunque a pagamento, dove l'agenzia ha un contratto limitato in quantità. Per questo motivo non sono invece presenti i nomi dei portali gratuiti.

Più nel dettaglio:

  1. La prima voce permette di escludere tutti i portali ad eccezione della nostra piattaforma e del sito agenziale qualora sia un sito fornito da Riksoft.
  2. La seconda voce permette di escludere la pubblicazione di questo immobile dal "DataDomus Feed", un prodotto opzionale usabile per importare annunci sui propri siti secondari o su siti e servizi di proprietà dell'agenzia. Se non sai cosa è DataDomus Feed significa che non lo stai usando per cui lascia la casella senza spunta.
  3. Disattivare la pubblicazione solo su specifici portali il cui nome è indicato al lato della casella di spunta (es. casa.it )

NB: Nel caso si voglia disabilitare l'invio di uno specifico immobile su internet, escludendolo da qualsiasi servizio online, inclusa nostra piattaforma e sito dell'agenzia (se fornito da Riksoft), usare invece il pulsante che si trova nella finestra "Dati principali" denominato "Spedizione web".

 

 

Finestra Foto

 

 

Fotografie e planimetrie
DataDomus permette di memorizzare 40 immagini di cui 5 spazi sono marcati per planimetrie. L'indicazione foto/planimetria è comunque indicativa per cui tali spazi possono essere occupati anche da foto.

La licenza ordinaria permette di pubblicare online solo le prime 10 immagini (Foto 1-Foto 5 + Plan 1-Plan 5) di ogni immobile. Le altre 30 immagini sono usabili in agenzia ma non vengono spedite ai servizi online (es. sito web, multiportale, ecc.) a meno che non sia stata acquistata l'opzione "Foto extra", venduta con limiti di 10/20/30 immagini per immobile, a preferenza dell'utente. Questa opzione nasce dalla volontà di non aumentare il prezzo anche ai non interessati ad avere molte foto e permette inoltre una granularità di scelta per limitare i costi al massimo.

L'indicazione del numero di foto pubblicabili online è mostrata nella finestra stessa, con una frase tipo "La tua licenza permette di pubblicare online 20 immagini". L'illustrazione soprastante è stata invece realizzata usando una licenza che permette la pubblicazione di 40 immagini.

Per inserire una foto o planimetria, cliccare sul riquadro dove si desidera inserirla: si aprirà una finestra di dialogo per la selezione del file jpg (o gif). Dopo averla selezionata, la miniatura della foto sarà mostrata nel piccolo riquadro su cui è stato fatto click inizialmente.

Per togliere una foto dalla scheda immobile, basta fare click sulla miniatura dell'immagine da eliminare: verrà visualizzata la foto a dimensioni naturali. Da questa stessa finestra, utilizzata anche per visione, basta fare click sopra il pulsante Elimina. Se invece lo scopo fosse stato solo quello di vedere la foto a dimensioni naturali, basta premere OK per lasciare intatta la foto/planimetria.
Nota: La cancellazione di una foto effettua l'eliminazione della copia in archivio. Non intacca invece l'originale selezionato in fase di inserimento.

Auto-ridimensionamento immagine direttamente in DataDomus
Qualunque sia la dimensione dell'originale, dalla versione 3.5 di DataDomus, è presente una funzione di ridimensionamento automatico all'atto della scelta delle immagini o posteriore alla selezione, nonché una funzione di ridimensionamento manuale. Questa funzione risolve qualsiasi problema a chi non sa come ridimensionare le immagini con programmi di grafica: basta 1 click e DataDomus si occupa di tutto.

Ridimensionamento automatico anche per uso interno
Dalla versione 7.17, anche se l'utente decide di non ridimensionare l'immagine per uso su Internet, se l'immagine supera 4000px su uno dei lati, DataDomus ridimensiona forzatamente ad una dimensione inferiore pur restando in dimensioni grandi e non adatte ad Internet.
Il motivo di questa aggiunta è impedire che DataDomus rallenti nelle operazioni che coinvolgono immagini, o per impedire saturazione della RAM che porterebbe a comportamenti imprevedibili del computer, tipo ridimensionamenti che producono immagini nulle ed altri strani errori, se non addirittura la paralisi del computer. Va infatti sottolineato che un'immagine da 6000x4000, sebbene su disco abbia dimensioni limitate (es. 5MB), quando viene caricata in memoria (es. per la visualizzazione) il jpeg diventa una pura bitmap e la dimensione occupata in memoria diventa circa 100MB. Moltiplicando per il numero di immagini, per il numero di istante attive, per il numero di utenti su stesso computer (nel caso di terminal server), si rischia la paralisi del sistema. Se pure non si satura la RAM, lo stress per la macchina può essere notevole quanto inutile.
Questo nuovo meccanismo evita tale problema. 

Spedizione immagine sul web possibile/non possibile
DataDomus contiene un limite imposto sulla dimensione delle immagini, oltre il quale ne viene impedita la spedizione su Internet (presenza dell'icona sopra la miniatura). Lo scopo di questa limitazione ha basi tecniche e pratiche: Non usare i giusti criteri nella preparazione dei files porta a rallentamenti del programma di spedizione, rallentamenti a chi visita i siti che contengono tali immagini (specie con smartphones su rete cellulare), tempo perso da ambo le parti, costi o penalizzazioni imposte dai gestori (ricordiamo che i siti web hanno generalmente un limite in banda mensile concessa), penalizzazione Google (e non solo) sui caricamenti lenti.
Esempio: Ammettendo di avere 100 schede immobile contenenti 10 foto, la differenza tra l'uso di immagini ben realizzate da 100KB rispetto ad immagini da 1000KB porta a dover trasferire 100 MB invece che 1000MB.
La differenza tra 100MB e 1000MB, per iniziare si traduce in tempo perso per fare l'upload dall'agenzia al sito. Basti pensare che con una  ADSL 20/1 (es. Alice Business), si impiegherebbero 17 minuti invece che 3 ore per un risultato che a video risulta comunque identico. E per quanto riguarda il sito web, ammettendo che venga visto da soli 3000 visitatori al mese che aprono solo 5 schede immobile ognuno, ne deriverebbe un consumo di banda di 150 GB/mese invece che 15GB/mese, e questo in un modo o nell'altro andrebbe ad incidere sul prezzo.
Infine, i motori di ricerca favoriscono una scheda che carica in 3 secondi invece che una identica che carica in mezzo minuto.
Ecco perché DataDomus, per l'uso online impone l'uso di immagini ridimensionate bene.

Controllare la spedizione delle immagini
Sopra le miniature è sempre presente l'icona oppure .
La prima indica che l'immagine sarà spedita con l'annuncio, mentre la seconda segnala che non verrà spedita.
Se la dimensione dell'immagine supera il limite consentito sarà presente l'icona . E` comunque possibile negare la spedizione anche alle immagini che non supera la dimensione massima, semplicemente cliccando su . In questo caso l'icona cambierà volutamente in ed in questo caso sarà anche possibile ripristinare la situazione precedente cliccando di nuovo l'icona.

Cambiare posizione alle immagini inserite
Se dopo aver inserito un'immagine (foto o planimetria) la si volesse spostare in un'altra casella, sia questa libera o già impegnata da un'altra immagine, può essere fatto molto agevolmente: usando l'icona il cui scopo è quello di trascinare l'immagine in altra casella. Se ad esempio si vuole spostare la foto n. 3 in posizione 1, basta cliccare l'icona in corrispondenza dell'immagine 3 e, senza rilasciare il pulsante del mouse, trascinarla sopra la casella 1. A questo punto rilasciare il pulsante del mouse. Se la casella di destinazione contiene già un'immagine, si scambieranno di posto.
Per cambiare posizione da una linguetta all'altra, (esempio da 30-40 a 10-20), la procedura è la stessa già indicata con la differenza che il trascinamento, senza mai rilasciare il pulsante del mouse, va prima fatto sulla linguetta di destinazione "10-20" e dopo sulla casella di destinazione.

Inserimento rapido
Da questa sezione è possibile inserire più immagini in unica mandata, senza doverlo fare box per box.
Un metodo non esclude l'altro e sono complementari per massima libertà. Ad esempio potrebbe essere usato questo metodo in prima istanza e successivamente perfezionare il risultato foto per foto.

Nota importante
Per massima compatibilità, DataDomus non sfrutta i metadati di orientamento e volutamente rivela invece il naturale orientamento dell'immagine, al fine di evitare che su alcuni portali possano risultare orientate male. Per questo motivo, dopo l'uso di questa funzione di inserimento rapido è importante verificare che tutte le foto abbiano l'orientamento corretto, in quanto non è possibile fidarsi dell'orientamento mostrato dall'anteprima delle cartelle di Windows.

Procedere verificando le opzioni nei box seguendo l'ordine numerico (1,2,3).

Nel riquadro Preferenze di inserimento è possibile stabilire la regola con cui il gruppo di immagini dovrà importato in DataDomus.

Sovrascrivi le immagini esistenti
Il gruppo di immagini andrà a sovrascrivere le immagini già eventualmente presenti, a partire dal numero del box indicato. 

Aggiungi negli spazi liberi
Il gruppo di immagini andrà ad occupare solo spazi liberi ed a partire dal numero di box indicato.

A partire dal box numero.
Indipendentemente se si è scelto di sovrascrivere o aggiungere immagini, questa casella permette di indicare da quale numero box iniziare.
Nel caso di uso assieme all'opzione "Sovrascrivi le immagini esistenti", la sovrascrittura avverrà solo dal numero box indicato. Esempio se si indica "11" significa che la finestra principale resterà immutata in quanto il box 11 è il primo nella finestra "Extra 10-20".
Nel caso di uso assieme all'opzione "Aggiungi negli spazi liberi" la ricerca di spazi liberi avverrà a partire dal numero box indicato.

Protezione immagini
In questo riquadro sono presenti le opzioni per il watermark, ovvero il testo semitrasparente che permette di marchiare le proprie immagini in modo che non possano essere copiate ed usate dalla concorrenza. Sono le stesse opzioni che si trovano nel visualizzatore immagini di DataDomus, ed anche il testo di protezione è memorizzato e condiviso col visualizzatore.
Nota: la protezione viene applicata anche se la foto ha già un testo di protezione. Sta all'utente verificare visivamente se necessario o meno.

Area caricamento
Esistono 2 modalità per aggiungere blocchi di immagini: facendo click su questa casella, oppure trascinandoci sopra immagini da una qualsiasi cartella di Windows.
Nel caso di click, si apre la stessa finestra di scelta file che si apre cliccando i singoli box immagini, con la differenza che in questo caso è abilitata la selezione multipla, da effettuarsi con le usuali combinazioni standard Windows: il click tenendo premuto il tasto CTRL esegue la selezione di un file senza deselezionare quelli già selezionati; Il click tenendo premuto il tasto SHIFT seleziona invece tutti i files presenti tra quello già selezionato e quello appena cliccato. Sono ovviamente possibili anche combinazioni di queste 2 modalità così come l'uso del mouse per "disegnare" quadrati di selezione sopra i files di proprio interesse. Per il funzionamento della selezione multipla vedere le guide di Windows Explorer.
Nel caso di trascinamento la selezione files avviene fuori dal software DataDomus, tipicamente in una cartella di Windows, ed i files devono poi essere trascinati in questo riquadro. Notare che nella finestra di Windows la selezione segue le stesse regole che usiamo in DataDomus Sta alle preferenze dell'utente scegliere il metodo che preferisce.

Risultati operazione
In questo riquadro vengono indicati i risultati dell'inserimento massivo. Vengono ad esempio riportate quante immagini sono state inserite e quante scartate, i nomi delle immagini scartate e motivazioni. Ad esempio, con l'opzione di inserimento solo in spazi vuoti, può succedere che non vi siano sufficienti spazi vuoti per la quantità di immagini che si stanno importando ed in questo caso indica quali sono rimaste fuori dall'inserimento. Oppure potrebbe succede di selezionare files che non sono immagini (ad esempio cartelle, pdf, file di Libreoffice, ecc.) ed anche in questo caso oltre al numero dei files scartati ne saranno indicati i nomi.

 

Finestra Video

Da questa finestra è possibile inserire filmati Youtube per uso interno o pubblico su Internet.

Cliccando sull'immagine qui sopra illustrata si aprirà il browser sulla prima pagina di Youtube dove si potrà inserire il nuovo filmato o prelevare un filmato già esistente.

Inserire un filmato
Una volta scelto il filmato si puo copiare l'url lungo presente nella barra dell'indirizzo del browser, o piu` facilmente, l'url corto presente nel pulsante di condivisione Youtube. Per incollarlo in DataDomus usare il pulsante "Incolla" presente sotto il campo dove si desidera inserire il filmato.
Una volta premuto incolla, l'immagine di Youtube illustrata qui sopra, sarà sostituita con l'anteprima del filmato per ricordare direttamente in DataDomus di quale filmato si tratta.
A questo punto, cliccando sull'immagine del filmato si aprirà di nuovo Youtube nel browser, ma questa volta direttamente sul filmato scelto.

Video 360 (2D, 3D e/o VR)
Mettere la spunta quando il video che si sta inserendo è un video che usa la tecnologia dei 360 gradi, sia essa usata in 2D, 3D o virtual reality. Questo flag è importante per i servizi web che mostrano i filmati e deve essere settato correttamente. Non mettere la spunta se il video è un normale video.

Url o codice del filmato Youtube
Sia l'url o il codice filmato, puó essere inserito manualmente digitando in questo campo, ma consigliamo l'uso del copia/incolla.
Cliccando   si puó abilitare o negare l'invio del filmato ai servizi web collegati a DataDomus (esempio il sito web agenziale).
La presenza di significa che il filmato sarà pubblicato sui servizi Riksoft che l'agenzia ha sottoscritto (es. sito web, portali, ecc.), mentre la presenza di indica che non sarà pubblicato. La scelta si riflette online, come tutto il resto, solo a seguito dell'uso della funzione "Aggiorna web".

Incolla
Permette di incollare l'URL del filmato, dovunque l'abbiate preso e qualunque sia il formato (URL lungo, breve, o solo codice Youtube). Qualora l'URL non sia un filmato youtube non comparirà nessuna anteprima valida.

Verifica
Permette di verificare che l'URL, specie se digitato manualmente, sia corretto. Se l'URL è valido sarà mostrata l'immagine di anteprima del filmato.

Elimina
Rimuove il filmato da DataDomus (non da Youtube).

 

Finestra VT (Virtual Tour)

Da questa finestra è possibile inserire un VT (abbreviazione di virtual tour) per uso interno o pubblico su Internet.

Elenco servizi virtual tour
L'elenco mostra tutti i servizi VT (Virtual Tour) attualmente supportati da DataDomus. Se l'agenzia ha un sito fornito da Riksoft, qualsiasi VT di questo elenco è automaticamente supportato dal sito e sarà visibile online.
Nota: il servizio multiportale Riksoft passa i VT a tutti i portali che usano VT. DataDomus si adegua per supportare tutti i modelli necessari. 
Nota: Chiunque desideri il supporto per un VT che non è in elenco, deve solo segnalarcelo.

Servizio predefinito
Questa casella ha effetto immediato (non necessita cliccare "Salva") e permette di memorizzare quale servizio deve essere selezionato automaticamente quando si entra in una scheda immobile che non fa ancora uso di un virtual tour.

URL del virtual tour
In questo campo va inserito l'URL del virtual tour. DataDomus è in grado di capire se ciò che viene inserito è un URL o il cosiddetto codice "Embedded" ed in quest'ultimo caso vi estrare l'URL automaticamente.
Nota: Questo campo è disattivato finché non si seleziona un tipo di virtual tour dall'elenco.
Nota: L'URL che si inserisce deve essere relativo al servizio selezionato dall'elenco. Non selezionare un tipo a caso altrimenti su sito e portali potrebbe essere non essere visibile o essere riprodotto male.

Incolla
Permette di incollare velocemente l'URL copiato dal sistema esterno dove viene realizzato il VT.

Verifica
Cliccando questo pulsante si viene rimandati al VT online per verificarne il funzionamento. Si consiglia di cliccarlo sempre dopo aver incollato un URL in modo da accertarsi che sia funzionante.

Elimina
Elimina quanto inserito nel campo URL, disattivando quindi il virtual tour per questo immobile.

 

Informazioni sui vari pulsanti

Visione totale o parziale per clienti
Permette di passare dalla visione standard, ad una visione più limitata adatta ad essere mostrata ai clienti senza il problema che possano vedere campi come il nome del venditore, l'indirizzo preciso, ecc.
Questo pulsante è un pulsante di stato, simile alle caselle di spunta. Quando la visione è in modalità normale è visualizzata l'icona come sopra, mentre quando è in modalità limitata, l'icona viene visualizzata come segue
Quando è attiva la visione parziale, il primo riquadro scompare completamente, mentre gli altri campi protetti assumono un colore carta zucchero appena percepibile, in modo da non attirare l'attenzione e al contempo mostrare all'operatore quali sono i campi protetti (motivo per cui non stiamo neanche ad elencarli qui).

Dettagli personalizzati
Visualizza una finestra con caselle di spunta, caselle di testo, ecc. personalizzata.
Notare che, inizialmente la tabella è vuota, per cui questa finestra non sarà accessibile e sarà invece visualizzato un messaggio che rimanda alla compilazione della tabella Dettagli personalizzati immobile.
Qui di seguito si illustra come si presenta la finestra con alcuni ipotetici campi inseriti dall'utente. Per sapere come si realizza una finestra con campi arbitrari, di propria scelta, vedere la guida della tabella Dettagli personalizzati immobile.

Il pulsante Elimina è utile non solo per eliminare tutti i dati inseriti, cosa che necessiterà di rado dato che la cancellazione dei dettagli avviene in automatico quando è cancellata la scheda immobile,  ma si rivela particolarmente utile se, a seguito di una variazione della tabella Dettagli personalizzati immobile si desidera usare la nuova struttura grafica in un immobile che aveva già usato i dettagli personalizzati precedenti. Infatti se non viene cancellata struttura e dati con il pulsante Elimina, la scheda immobile continua a mostrare la struttura vigente al momento in cui è stata usata la prima volta per tale scheda immobile.

 

Invia email
Permette di spedire email pubblicitarie ai clienti o scrivere al venditore.

  1. Se si è arrivati a questa finestra di inserimento eseguendo un incrocio (sia da inserimento richieste che da incroci ad albero), il richiedente è noto e sarà automaticamente usata la sua email per l'invio di uno dei testi pubblicitari presenti nella scheda immobile. L'avvenuto invio dell'immobile sarà memorizzato e nei successivi incroci, di qualsiasi tipo (richieste->immobili o immobili->richieste o incrocio ad albero), l'icona evidenzierà tutte le richieste a cui l'immobile è già stato segnalato.
  2. Se invece non si è arrivati a questa finestra tramite incrocio, e l'anagrafica del venditore contiene un'email, sarà chiesto se si desidera inviare un'email al venditore. Confermando si aprirà la composizione di un'email generica col programma di posta predefinito, mentre cliccando No, il software procederà allo stesso modo del caso al punto 3.
  3. Infine se non è un incrocio e al contempo nell'anagrafica del venditore non è stata inserita nessuna email, sarà mostrata la speciale finestra di selezione di un destinatario (prelevabile dalle anagrafiche di DataDomus, dalla rubrica di Outlook, o digitabile manualmente) e dopo la scelta sarà inviata a tale email uno dei testi pubblicitari presenti nella scheda immobile da cui si sta operando.

NOTA: quando è attivo un'incrocio, i pulsanti Nuovo e Cronologia, non annullano l'incrocio. Questo permette, ad esempio, di inserire un nuovo immobile o caricarne un altro dalla cronologia senza dover ripetere l'incrocio. Per interrompere l'incrocio necessita chiudere la finestra.

NOTA: Questo pulsante funziona solo se nel computer è installato un programma di posta compatibile MAPI, come Outlook Express, Mail o Outlook di Office. Altri tipi di clients di posta potrebbero non funzionare. Nel caso usiate Thunderbird o altro programma di posta non compatibile con Windows MAPI, consigliamo di impostare 1 solo account dentro Outlook Express o Mail (onnipresenti in quanto parte di Windows) al solo fine di inviare la posta tramite DataDomus.

Invia a pubblicità
Premendo questo pulsante, l'immobile viene spedito nell'elenco delle pubblicità clienti e giornali.

Trova richieste
Permette di eseguire un incrocio elencando tutte le richieste che potrebbero essere soddisfatte con l'immobile in oggetto.

Visite o inserimento visite se incrocio

Con questo pulsante si salta alla gestione delle visite.

Se si è arrivati a questa finestra di Inserimento Immobili passando dalla funzione Trova immobile presente in Inserimento richieste, l'uso di questo pulsante aprirà l'agenda visite impostandola con Id Immobile ed Id Richiesta derivanti dall'incrocio, in modo da poter predisporre velocemente una visita (o più in generale la registrazione-annotazione).

Se si è arrivati all'Inserimento Immobili direttamente (quindi non per fare incroci) e la finestra contiene una scheda immobile già precedentemente salvata, l'uso del pulsante Visite apre l'agenda visite con l'Id immobile già nell'apposito campo. Questo permette di elencare tutte le visite in relazione a tale immobile premendo semplicemente l'apposito pulsante.

Se si è arrivati all'Inserimento Immobili direttamente e non c'è alcun immobile precedentemente salvato caricato  a video, premendo questo pulsante si aprirà l'agenda visite come avverrebbe lanciandola dal menu principale.

Cronologia
Premendo questo pulsante si apre una finestra con l'elenco degli ultimi inserimenti/modifiche.
Per ulteriori dettagli su questa finestra, vedere cronologia.

 

Approfondimenti generici
Per il funzionamento della barra di controllo (pulsanti Nuovo, Modifica, ecc.) vedere l'apposita pagina.

 

 

Altre informazioni extra

Note sulla preparazione dei file immagine
La funzione di autoridimensionamento di DataDomus evita di dover conoscere nozioni relative ai files immagini, ma diamo ugualmente un'infarinatura generale sui parametri in gioco.

La pubblicazione sul Web, obbliga a mantenere una dimensione contenuta delle immagini onde renderle leggere e veloci. In particolare, DataDomus obbliga a stare sotto i 100KB: oltre tale dimensione impedisce la spedizione su Internet (presenza dell'icona sopra la miniatura).

Se si utilizza uno scanner per realizzare i file immagine da inserire nella scheda immobile, è bene avere una piccola infarinatura dei concetti basilari che esulano da questa guida. Indichiamo soltanto una linea base da seguire per avere foto a dimensione ridotta e di buona qualità

Se si utilizza una fotocamera digitale, sicuramente la risoluzione minima è già più che sufficiente. In ogni caso foto grandi saranno ridimensionate automaticamente da DataDomus.