Distruzione dati eliminati


L'eliminazione di dati con la normale cancellazione è limitata alla variazione di indici, allo stesso modo di come la cancellazione di un file con Windows si limita alla cancellazione dalla directory, lasciando invece il file intatto su hard disk.
Qualora si desideri cancellare effettivamente ogni traccia dei dati già eliminati in DataDomus, utilizzare lo strumento di distruzione.

L'algoritmo usato è il DoD 5220-22-M del Ministero della Difesa USA che non lascia scampo neanche ad un'analisi dell’FBI.

Per avviare la distruzione dei dati cancellati, cliccare sul menu Strumenti e scegliere la voce Distruzione dati eliminati.
Si presenta una finestra come la seguente:

Caso 1: Il pulsante "Avvio Distruzione" è attivo
In questo caso è sufficiente premerlo ed attendere il termine dell'operazione

Case 2: Il pulsante "Avvio distruzione" è disabilitato e compare una scritta nello spazio soprastante
Questa situazione si verifica quando altri operatori lavorano su database. L'operazione non potrà avvenire finché tutti gli operatori ad eccezione di colui che sta per avviare la funzione non avranno effettuato il logout.

Al fine di favorire le aziende con un rete locale estesa, è stata inclusa una funzione di monitoraggio utenti attivi e di messaggistica. In questo modo non è necessario indagare su chi è connesso né usare mezzi esterni per avvertire della necessità di chiusura lavoro. Basta premere il pulsante Richiesta singola utenza ed attendere. Gli utenti connessi vedranno comparire una finestra simile alla seguente:



Gli operatori potranno a loro volta inviare un messaggio per chiedere il rimando dell'operazione ad altro momento, oppure uscire direttamente.

Non appena l'ultimo operatore avrà effettuato il logout della sua sessione di lavoro, il pulsante Avvia compattazione diverrà attivo.


Significato delle informazioni nello spazio di monitoraggio utenti
Per ogni utente connesso viene mostrata una riga con le seguenti informazioni: