Software immobiliare gestionale DataDomus Home | Indice contenuti

Opzioni generali - Backup

 

Permette l'impostazione per il backup dei dati.

Cartella per backup manuale
Oltre al sistema automatico di copia a tempo, DataDomus mette a disposizione un sistema per effettuare copie manuali. La funzione preposta a questo scopo è l'esportazione (presente nel menu Strumenti) nella quale è presente una casella di controllo denominata Clona per backup. Selezionando tale casella, il percorso di esportazione si auto-imposterà sulla cartella qui specificata. 
Premere il pulsante sfoglia e selezionare una cartella dove effettuare il backup dei dati manualmente. 


Backup automatico

Il backup automatico offre la comodità e la sicurezza di un sistema di copia ad intervalli regolari. A differenza di altri sistemi, offre il vantaggio di poter immagazzinare varie copie al fine di poter tornare indietro nel tempo.
In base allo spazio assegnato per le copie e all'intervallo di esecuzione, nella cartella scelta come destinazione backup viene a crearsi un archivio organizzato per data. In questo modo, un problema scoperto dopo diversi giorni e quindi dopo vari backup, potrebbe ancora essere corretto andando a riprendere gli archivi copiati in date precedenti al problema.
Il backup copia tutte le agenzie presenti nella fonte dati specificata

Sebbene fattibile, si consiglia di non impostare questa funzionalità sui client di un ambiente di rete, bensì solo sul server, o sulle macchine che usano un archivio proprio, non condiviso. Attivarla sui client farebbe perdere praticità di aggiornamento del prodotto dato che i pacchetti di installazione vengono divisi tra client e server anche per questo motivo. Inoltre potrebbero verificarsi rallentamenti della rete specie non tenendo conto di alcuni fattori tecnici e/o se attivata su più client contemporaneamente.

Fonte dati di cui effettuare backup
Indicare la fonte dati da copiare. Generalmente basta premere il pulsante Imposta quella in uso.

Cartella di destinazione del backup automatico
Indicare una cartella qualsiasi dove si desidera vengano copiati i dati. Sarebbe preferibile se questa cartella risiedesse su un secondo disco rigido o meglio ancora su un'altra macchina collegata in rete locale. In questo modo un eventuale guasto del disco dove risiede la fonte dati, non influirebbe sulle copie.

Copia dati ogni...
Le due caselle per la specifica delle ore e dei minuti permettono di predisporre l'intervallo tra una copia e l'altra. Tenere conto del fatto che questo intervallo viene contato dall'avvio del computer. Il valore impostato dipende sia dallo spazio disponibile sull'unità utilizzata come destinazione del backup, sia dalla frequenza con cui variano le informazioni all'interno di DataDomus. Sarebbe controproducente effettuare un backup ogni 15 minuti quando in realtà viene utilizzato DataDomus una volta al giorno.

Usa al massimo...
Permette di specificare opzionalmente, la dimensione massima da dedicare alle copie di backup.
E` altamente consigliato impostare questo valore su una quantità ragionata, onde evitare la saturazione del disco rigido.
Gli hard disk moderni hanno dimensioni minime di 40GB (corrispondenti circa a 40.000 MB) ed in un'azienda che utilizza i computer solo per lavoro, lo spazio libero è oltre il 90%. Nella maggior parte dei casi è quindi possibile inserire valori come 1000 MB o superiori, assicurandosi una buona scorta di copie.

 

Stabilire i migliori valori per il backup automatico

La prima cosa da valutare, è lo spazio disponibile sull'unità dove si intende effettuare le copie. Da tale spazio libero, togliere il 50% onde evitare che introducendo file di altra natura venga a mancare lo spazio. Il valore che ne risulta è il valore massimo consigliato.

Se invece si punta a riservare un piccolo spazio per questa funzione, conviene controllare lo spazio occupato dalla cartella DatiDD utilizzata come fonte dati, dopo un mese di utilizzo e moltiplicare per 20.
Per aggiustare la dimensione ricontrollare dopo 2 mesi moltiplicando per 12 e dopo 6 moltiplicando per 4. Questa operazione andrà eseguita regolarmente per evitare che venga a mancare lo spazio necessario persino per una singola copia. E` infatti da tenere conto che la dimensione della fonte dati aumenta col passare del tempo se non vengono eliminati i vecchi immobili/richieste.

Disponendo di uno spazio tra 2000 e 3000 MB si risolve il problema senza doversene più preoccupare in futuro.


Status monitor Backup

Dopo aver impostato i dati per il backup automatico e confermata l'uscita dalle opzioni con OK, si noterà la presenza di un'icona nella systray. Questa icona indica che il backup automatico è attivo.

Osservandola senza distogliere lo sguardo, si noterà che di tanto in tanto assume altri stati e per la precisione questo (controllo stato) e questo (Fase di copia).

E` anche possibile controllare il dettaglio delle operazioni effettuate facendo un doppio click sull'icona : si aprirà una finestra come la seguente:

Backup effettuati dall'avvio
Indica quanti backup sono andati a buon fine da quando è stato avviato il computer.

Backup totali dall'installazione
Indica quanti backup sono andati a buon fine da quando è stato installato il software.

Collisioni dall'avvio
Indica quanti backup non sono falliti da quando è stato avviato il computer a causa di collisioni. Le collisioni si verificano quando durante la copia vengono variati i dati. Il software in questione esiste proprio per gestire questi eventi senza problemi.

Collisioni dall'installazione
Come sopra, ma riferito alla quantità di collisioni totali avvenute da quando è stato installato il software.

Minuti al prossimo backup
Indica quanti minuti restano prima che venga effettuata la prossima copia. L'intervallo viene definito dall'opzione Copia dati ogni

Ferma e chiudi servizio
Premendo questo pulsante viene fermato il servizio di copia automatica. Il servizio si riattiverà solo al prossimo riavvio del computer.
Attenzione: Se si desidera semplicemente chiudere la finestra monitor, lasciando attivo il servizio di copia, cliccare sul pulsante di chiusura finestra di Windows (La X in alto a destra presente in ogni finestra Windows).